Venerdì, 13 Dicembre 2019

REGISTRATI PER POSTARE UN COMMENTO

Condividi questo post su:

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Diventa amico dell'autore

su Facebook

-----------------------------

HOMOSAURUS REX

 

HOMOSAURUS REX

L'ultimo predatore 

tra estinzione o

ri-evoluzione.

 


Attualmente inedito.

 

Scheda dell'Opera.

L'opera prende lo spunto dalla previsione del biologo australiano Frank Fenner, professore dell'Australian National University morto nel 2010.

Secondo questa previsione il genere umano è destinato ad estinguersi nello spazio di un secolo per due cause: esplosione demografica e consumi fuori controllo.

La previsione e le sue cause avevano già trovato precedenti nel 1798 con il libro Saggio sul principio della popolazione e i suoi effetti sullo sviluppo futuro della società di Thomas R. Malthus  e poi ancora nel 1972 con i Rapporti sui limiti dello sviluppo del Club di Roma fondato nel 1968 da Aurelio Peccei.

Secondo il professor Fenner la crisi è ormai irreversibile.

Ho voluto allora brevemente ricostruire il panorama che negli ultimi diecimila anni, a partire dalla rivoluzione agricola neolitica culminata nell'epoca capitalistica degli ultimi duecento anni, ci ha portati sull'orlo dell'estinzione non per cause naturali ma esclusivamente per nostra stessa mano.

Proprietà privata e correlato matrimonio monogamico procreativo in funzione ereditaria della prima sono indubbiamente all'origine del nostro suicidio collettivo.

Ho, pertanto, effettuato una sintetica analisi del mondo assurdo creato da un'oligarchia dominante che nell'invenzione della moneta e poi del denaro ha saputo edificare un'esistenza priva di significato non solo per noi, ma anche per il resto delle forme viventi che condividono la nostra esistenza e, forse, la nostra sparizione.

Ho voluto anche tracciare l'alternativa a questo quadro che sulla base delle opere di Marx ed Engels e dell'apporto di Freud, Reich e Marcuse ci permetterebbe di ricostruire un'altra esistenza in sintonia con l'armonia della Natura la cui espressione reale è l'Eros cosmico contrapposto alla realtà di Thanatos di mano umana.

Resta la speranza che il princio di indeterminazione postulato da Heisenberg nella Fisica Quantistica in base  al quale l'accadimento di un evento, in questo caso la nostra estinzione, non sia meccanicisticamente inevitabile, ma solo una probabilità che effettivamente accada.

Sta a noi sconfiggere il principio di causa-effetto di Newton.   

You have no rights to post comments